24/03/2013 - Spettacolo al “In LOWYng Memory”
INDIETRO

Nelle nostre località non si era mai visto un così elevato livello acrobatico di evoluzioni sugli sci. In una splendida cornice si è tenuto presso lo SnowPark Zoncolan ottimamente preparato da Promotur (a cui va uno speciale ringraziamento nella persona di Riccardo Chiminazzo) una trentina di skiers si sono esibiti per accedere alla finale divisa su tre categorie: Senior, Femminile e Junior (nati dopo il 1998).

Altissimo il livello della competizione presentato dagli atleti provenienti da Lombardia, Trentino, Veneto e chiaramente i ragazzi del nostro Comitato FVG.

Sia durante la qualifica che nel corso di una bellissima finale, difficile riuscire a contare i giri e gli avvitamenti in figure standardizzate ma sconosciute alla maggior parte degli spettatori accorsi numerosi e meravigliati.

La finale fra gli Juniores, nella quale ha difeso i nostri colori Luca Moroldo, ha visto il trentino Kilian Morone precedere i livignaschi Tobia Silvestri e Niccolò Cominelli.

Poche ma agguerrite le ragazze e questa volta la nostra Camilla Bledig è stata preceduta dalla trentina Giorgia Felicetti.

Finali straordinarie fra otto atleti ben preparati e con tanto “pelo sullo stomaco”. Dopo 3 salti di cui venivano presi in considerazioni i migliori due, si è potuta finalmente stilare una classifica di merito e quindi delineare la lista dei migliori. I nostri Stefano Vuerich, Federico Vernier e Davide Zanier sono stati preceduti da: 1° Simone Canal (Veneto), 2° Raffaele Cusini (Livigno) e 3° Emanuele Galli (Livigno).

Una premiazione ufficiosa si è tenuta allo SnowPark, seguita poi alla sera da quella ufficiale svoltasi presso il locale della famiglia Löwenthal, l’OasiPark Hotel a Piano d’Arta; presenti a ricordare lo scomparso Giacomo il sindaco di Arta Marlino Peresson, il Presidente di Promotur Stefano Mazzolini e chiaramente il presidente US Aldo Moro Andrea Di Centa. Un particolare ringraziamento è stato fatto a chi ha fortemente voluto questo memorial (Riccardo Chiminazzo, Giacomo Matiz, Walter Bormolini e Sergio Matiz); ricordata la collaborazione ricevuta dal gruppo di amici di Giacomo, dall’Ute di Tolmezzo e da tanti volontari che hanno lavorato per rendere possibile la realizzazione di un evento che non ha precedenti dalle nostre parti. L’evento ha lo scopo di diventare un appuntamento ripetibile nei prossimi anni ed è con questo spirito che poi è proseguita la serata accompagnata da musica dal vivo.

IMG_5199
IMG_5193 copia
IMG_4862 copia